Comitato

Il Comitato Locale degli Altipiani è stato istituito il 20 gennaio 2007 con delibera del Consiglio Direttivo Nazionale numero 147/2007

Giovanissimo nella sua configurazione amministrativa e territoriale ha  raccolto ed unito assieme due prestigiose eredità storiche di Croce Rossa  rappresentate  dai gruppi VDS di Folgaria e Lavarone che da oltre 30 anni hanno assicurato ai cittadini dei rispettivi comuni una tempestiva pronta risposta ad ogni emergenza sanitaria. Il nuovo Comitato Locale abbraccia amministrativamente i territori di 3 comuni montani situati nella parte sud orientale del Trentino: Folgaria, Lavarone e Luserna.

L’area montana  dove si collocano è anche denominata  “Grandi Altipiani Trentini” dai quali il nuovo comitato ha preso il nome.

Due sedi operative a Folgaria e Lavarone, ed una presenza radicata nel tessuto sociale delle Comunità, sono i valori di partenza per un percorso che pur essendo appena iniziato ha gia raggiunto un importante e significativo obiettivo: quello di unire e rafforzare due realtà storiche di Croce Rossa  migliorandone le sinergie operative.

Nel panorama italiano siamo una piccola realtà di Croce Rossa, che si trova a gestire in convenzione con il 118 tutta l’emergenza sanitaria relativamente al territorio di nostra competenza.

Gli altipiani di Folgaria Lavarone e Luserna rappresentano una delle più rinomate località turistiche estive ed invernali del Trentino. Il servizio di emergenza sanitaria è organizzato in funzione anche del fatto che per 6 mesi all’anno circa, inverno ed estate, con la presenza dei turisti  abbiamo un consistente aumento della popolazione e quindi tutti i servizi, compresa l’emergenza sanitaria devono essere incrementati.

24 ore su 24 nelle due sedi  di Folgaria e Lavarone sono operative, per l’emergenza sanitaria, 3 ambulanze mentre nelle stagioni turistiche  con l’incremento della popolazione diventano 5 con l’aggiunta nelle ore diurne di un’autosanitaria.

Ma in una piccola comunità montana il ruolo della Croce Rossa  non si può fermare solo all’emergenza sanitaria: assicuriamo  a chi ha necessità di assistenza, di conforto, solidarietà  concreta, a chi vive una situazione di disagio sociale, fisico, psichico una mano amica che in ottemperanza ai principi di Croce Rossa garantisca il massimo del servizio possibile attraverso una organizzazione efficace ed efficiente. Il tutto avendo sempre presente che ogni nostra azione deve avere sempre al centro L’UOMO, attivando le risorse necessarie per un servizio rispettoso dei suoi diritti e della sua dignità.

A questa azione sinergicamente concorrono tutti i volontari ed i dipendenti.